LA MASSERIA

La masseria, adiacente alla Cantina risale al 1820. La struttura ha una lunga storia: in origine venne utilizzata per la produzione di carbone; la piccola famiglia che portava avanti l’attività venne soprannominata dai compaesani la famiglia “POLVAGNOR” (in dialetto pugliese) ovvero “POLVERENERA” poiché la loro pelle a contatto con la polvere del carbone acquisiva questo colore scuro. Filippo Cassano ha rielaborato il soprannome di quest’antica famiglia, rendendolo marchio dei suoi prodotti. POLVANERA richiama l’intenso colore rosso rubino del vino Primitivo e un territorio fertile e produttivo composto da terra rossa ferrosa e roccia calcarea. Successivamente la struttura divenne una masseria zootecnica. Dopo aver acquistato l’antico casale, ormai disabitato, Filippo si rese conto che in realtà dietro i muri intonacati si celava la vera struttura in pietra della masseria. Attraverso un lavoro di ristrutturazione portato avanti dalla famiglia stessa, oggi la masseria conserva la sua bellezza originaria. All’ interno della struttura è possibile degustare i vini, assaggiare piatti tipici della zona e partecipare ad eventi culturali.